I Talentuosi Acrobati. Culture Mediali

infografica proteo brains 2016

4° Rapporto di ricerca Generazione Proteo

Per 7 studenti italiani su 10 le unioni civili eterosessuali dovrebbero avere gli stessi diritti delle coppie sposate. A dirlo è il 4° Rapporto di Ricerca dell’Osservatorio Generazione Proteo della Link Campus University, un “selfie generazionale” che ha coinvolto 30mila studenti del 4° e 5° anno degli istituti superiori di tutta Italia e che sarà presentato a Roma a #ProteoBrains2016 i prossimi 19 e 20 maggio. L’apertura alle unioni civili si estende anche alle unioni omosessuali, candidabili al matrimonio per il 62,1% del campione, seppur fuori dalla Chiesa. Il 65% degli intervistati si è infatti dichiarato poco o per nulla d’accordo con il riconoscimento alle coppie omosessuali del diritto di sacralizzare il rito nuziale. E anche se più della metà dei giovani (52,7%) riconosce all’unione tra persone dello stesso sesso lo status di “famiglia”, si ferma al 38,5% la quota di coloro che estenderebbero agli omossessuali il diritto di adottare. Una riserva, quella sui figli, che vede l’opinione dei ragazzi frammentarsi anche nei confronti di adulti single.