ABUSI A SCUOLA E IN RETE:
L’INCHIESTA DEL SETTIMANALE «GENTE»

INTERVISTA A NICOLA FERRIGNI

In edicola sabato 6 febbraio 2016 l’intervista a Nicola Ferrigni, direttore dell’Osservatorio “Generazione Proteo”, sul settimanale «Gente» che pubblica l’inchiesta “Abusi a scuola e in Rete: è la battaglia decisiva, arriva la legge”. Nell’articolo si parla dei principali contenuti della legge sul cyberbullismo – che verrà discussa alla Camera il prossimo aprile – a firma della senatrice Elena Ferrara.

«È cambiato il processo di socializzazione degli adolescenti – dichiara Ferrigni, commentando la proposta normativa – La vita è online: essere isolati o presi in giro in Rete equivale a una violenza peggiore del classico scherzo, anche pesante, delle generazioni precedenti. Sia vittima sia carnefice, anch’esso un soggetto profondamente insicuro, si muovono in un teatro di adulti assenti, incapaci per scarsità di tempo e di attenzione di vedere cosa succede sotto ai loro occhi. Gli spettatori degli abusi, che nella realtà non si muovono in difesa del più debole per omertà e paura, sul web sono molto più attivi grazie all’anonimato, con un letale effetto domino. Sanzionare il bullo è correre ai ripari quando ahimè è tardi».